lunedì 19 luglio 2010

[15] Tastiere Giocattolo - tastierine animatroniche - di Cobol


Premetto che ne abbiamo fatto un piccolo e non pretenzioso video con queste tastierine [vedi sotto].

Le tastierine animatroniche uniscono ai suoni delle tastierine giocattolo il movimento di personaggi, oggetti, alieni, dinosauri. In questo caso le tre tastierine trattano all'unisono ma con significative varianti, il tema del mondo animale [contemporaneo: tastierine giocattolo etologiche], i suoi piu' reconditi segreti in un viaggio a meta' strada tra Isaac Asimov (e le sue note leggi della robotica) e SuperQuark (nei suoi aspetti più voyeuristici rispetto al mondo animale).
Tutte e tre le tastiere hanno in comune il suono "piano" che pero' e' diverso in tutti e tre i casi. Una di queste e' polifonica le altre due quindi no.
Seguendo l'ordine accidentale presentato in foto:
1) tastierina animatronica specializzata nei versi degli animali.
Preset: piano, cane, rana, gatto, papera.
Animatronica: il cane muove le orecchie felice; la rana apre la bocca sbalordita; il gatto dondola sornione; la papera apre il becco inebetita.
La serie cane, rana, gatto, papera [anche in ordine diverso] rappresenta un "classico" dei sample animali delle tastierine giocattolo cinesi [leggi anche "senza marca"] degli anni Novanta.
2) Tastierina animatronica specializzata negli strumenti musicali.
Preset: piano, sax, campanella, violino, fisarmonica.
Animatronica: la giraffa e la zebra si alternano in un rituale complesso fondato sulla dinamica dell'alto e del basso [basilare ma archetipico]; l'ippopotamo fa le capriole intorno ad un asse piuttosto robusto; l'orso altalena sull'altalena anch'essa piuttosto robusta; l'elefante al galoppo su un cavalluccio giocattolo [un giocattolo alla terza: una tastiera giocattolo con un orso giocattolo su un cavalluccio giocattolo].
3) Tastierina animatronica specializzata nella rumoristica.
Preset: piano, trombetta, tamburro, campanella, molla.
Animatronica: la rana sbuca da sotto ad una foglia di plastica verde rigida, la mucchetta vien fuori dal bidone del latte [di gusto discutibile come quando in quegli inferni che vi ostinate a chiamare macellerie l'insegna riporta l'immagine di un maialino che sorride (da appenderci il macellaio ai ganci!)], il pulcino rompe il guscio dell'uovo [ovvio ma mai troppo scontato il fatto che un uovo e' una cosa animale non un alimento da fare alla choc], il cane vien fuori da una scatola tonda su cui c'e' l'immagine di un osso per cani [un'allusione al fatto che nel cibo per cani si potrebbe nascondere della carne di cane?].
Che poi su questo ci sarebbe da discutere: io sono vegetariano e proprio non concepisco quei vegetariani [ad esclusione di chi ha adottato un animale carnivoro per salvarlo dalla strada o da destini piu' crudeli] che comprano animali; sopratutto se carnivori. Ma perche' le mucche non le uccidono lo stesso per far mangiare i cani? Mi duole dirlo ma io sono a netto favore della "pianificazione" delle nascite tra i randagi cittadini... anche quegli umani umani.

Insomma oltre ad essere belle e divertenti queste tastierine ci fanno riflettere su aspetti del mondo che a volte dimentichiamo o che preferiamo non ricordare.

Tutte e tre le tastierine necessitano di revisioni continue data la fragilita' del meccanismo animatronico. Inoltre sono tutte e tre coerentemente fuori tono endogenamente rispetto allo stesso trittico che a sua volta lo e' rispetto al resto dell'universo.

Con due di queste [la due e la tre] i Cobol Pongide hanno realizzato un piccolo video coadiuvati non da Emiglino [che stava dietro la videocamera] ma da RoboSapien piu' adatto del Cicala a mansioni d'ordine snodato, prensile ed estroflesso [ma un po' spazientito bonta' sua].
Quando Cobol lavora con RoboSapien si ricorda perche' ha scelto Emiglino come partner artistico [che e' un robot egocentrico ma con come meno grilli per la testa].

- Vedilo qui il video.
- Qui come sempre altri strumenti dei Cobol Pongide

Nessun commento:

Posta un commento