mercoledì 15 settembre 2010

[16] Tastiere Giocattolo - tastierina Bontempi - di Cobol


E guardate bene che io di strane tastierine ne ho viste... si ma in effetti questa non e' neanche particolarmente esotica pur tuttavia ha degli indubbi primati. Procediamo in sottrazione:
- non ha un nome. C'e' scritto solo Bontempi e vai col minimalismo;
- non ha un interruttore per l'acceso e lo spento. Inserisci le batterie e quella semplicemente prende a funzionare;
- non ha una funzione di autospengimento: se la lasci accesa quella accesa resta.
- non ha escursione di volume. Il volume e' quello e tale e';
- ovviamente non ha sezione ritmica;
- non ha demo;
- i tasti dei semitoni sono finti: suonano le note dei toni;
- e' monofonica e se per caso ti sbagli e suoni due tasti assieme quella proprio non suona;
- non ha jack per le cuffie;
- non ha presa per l'alimentazione.
Insomma e' la tastierina giocattolo piu' semplice che io abbia mai visto.

Quindi cosa ha?
- Ha solo un suono (un blip suono) a mio modo di vedere molto bello che vale tutta la fatica fatta ad estrarre il petrolio, raffinarlo, metterlo in una pressa e colorarlo.

L'involucro e' quello della serie B-... della Bontempi (tipo (B-30): una serie storica e molto interessante. Tuttavia a differenza della serie B-... (di cui sull'involucro si vedono i segni dove praticare i fori per i pulsanti delle funzioni) questa non ha niente di niente. Sempre sorprendente la Bontempi! Anche paragonata alle tastierine cinesi piu' semplici questa risulta ancor piu' semplice (di fatto le tastierine cinesi minimali hanno almeno l'acceso/spento e una serie di sgargianti demo).
Direi risalente agli anni Novanta forse un po' dopo la serie B-...

Se volete ascoltare il suono lo trovate qui.

Nessun commento:

Posta un commento