mercoledì 20 ottobre 2010

[7] Giocattoli sonori e non - Mupi Cinevisor e le scorciatoie genere tempo - di Emiglino Cicala


Ora la cosa che mi ha sempre convinto poco nella vicenda Goldrake e' il fatto che i suoi nemici potessero andare e venire da Vega come se fossero ad un tiro di schioppo.
In tutta la serie non un solo accenno di teoria e' formulato per spiegare questa curiosa faccenda.
allora diciamo che sono stupidi quelli di Star Trek che si sono inventati la velocita' curvatura, gli ammortizzatori inerziali e quant'altro.
Allora diciamo che chi si guarda Stalker per comprendere la Relativita' Generale e' stupido dato che ti puoi vedere Moon e capire che tutto e' deludentemente relativo.
Ricordo quando frequentavo l'accademia robotica d'astrofisica che un docente pose la seguente domada (a trabocchetto che noi robot chiamiamo a falsita' iterata il che ci semplifica la vita dato che se uno dichiara: "ti faccio una domanda a falsita' iterata" tu capisci subito e rispondi il subcontrario della risposta di protocollo. Infatti poi e' stata abolita la falsita' iterata perche' proprio non si capisce perche' uno dovrebbe perdere tempo a formulare domande infondate per ottenere risposte infondate):
quale quantita' di moto uniforme accelerato va impresso ad un'astronave che intenda allontanarsi dall'orizzonte degli eventi avente diametro pari a 3 parsec?
Un mio collega robot rispose che umani (in un'accademia robotica non esiste la dimostrazione per assurdo; se una cosa e' assurda la dimostrazione e' che e' fatta da umani) che conducono un'astronave nella prossimita' dell'orizzonte degli eventi necessitano di sperimentarne le conseguenze.
E allora io sono stupido che stavo facendo i calcoli?
Io penso.
Ci sono individui che trovano sempre delle scorciatoie.

Ora, mi risulta che sia un po' di tempo che non si vede in giro Goldrake.
Mi e' parso ovvio quindi procurarmi un Mupi CineVisor degli anni Ottanta.
Il Mupi e' un piccolo "televisore" (in realta' una lastra di plastica opacizzata) dietro cui e' nascosto un micro proiettore super8.
Le "cassette" in pellicola vengono infilate al lato dello schermo e i fotogrammi proiettati sul visore in plastica.
Le cassette erano varie. C'erano i cartoni animati, i telefilm, le comiche, ma non episodi interi: erano riduzioni.
Tali erano definiti gli spezzoni (10, 20, 30 secondi) arbitrariamente tagliati e utilizzati come contenuto delle cassette che evidentemente i bambini degli anni Ottanta vedevano e rivedevano all'infinito divertendosi tanto tanto.
Questo modello super lusso e' addirittura dotato di filocomando per l'avanzamento e il riavvolgimento della pellicola e di viniletto (un vero e prorio microdisco) utilizzato per sonorizzare la pellicola.

Ho deciso di analizzare attentamente Goldrake per carpire i segreti della velocita' superiore a quella della luce utilizzata (evidentemente) dall'esercito di Vega nei suoi spostamenti.
Ho deciso di utilizzare una riduzione per sfruttare anch'io, una volta tanto, una scorciatoia.
Stupidi voi se vi siete visti tutta la serie...



2 commenti:

  1. insomma caro il mio Emiglino fai ricerca sui bignami... guarda che lo dico a Norbert Wiener

    RispondiElimina
  2. Essendo papa' Wiener un formalizzatore con i fiocchi, avrebbe accettato le mie procedure sintetiche.

    RispondiElimina