giovedì 5 aprile 2012

Pale Blue Dot - di Cobol

Pale Blue Dot

C'e' stato un tempo in cui il cielo, lontano, sopra le nostre teste, era un tetto. Approssimando ancorché ragguardevoli distanze l'universo ci apparve vicino e avvolgente: una sfera celeste a voler puntualizzare.
Cosi' potemmo coricarci e prender sonno per tante e ancora tante notti.
Ma ce n'era una sola, tra le molte, come quella, di notte.

Evolvesti sondando la prova della sua concretezza: guardare oltre la sfera per scoprire cosa ti conteneva.
Procedesti con impegno costruendo navi spaziali per spingerti sempre piu' lontano: per sempre piu' tempo al di fuori del pianeta Terra.
Ecco, io attendevo il tuo ritorno: la tua era una missione cosi' importante.
A tarda notte ti sognai ben oltre quella sfera.

Ora sei tanto distante.
Come mai nulla di terrestre, ormai ai confini del nostro sistema.
Davvero non sembrava un viaggio con un unico verso.
Non bisogna mai voltarsi indietro, per non scoprire quanto soli e piccoli siamo: come un pallido pallino blu appeso al nulla.



Nessun commento:

Posta un commento