lunedì 30 marzo 2015

Disperate coperture - di Cobol


C'e' sempre una cupa disperazione dietro alla realizzazione d'una cover o di un omaggio musicale che si consuma nella possibilita'/impossibilita' - opportunita'/capacita' di restare fedeli ad un brano oppure di rileggerlo completamente.
Alla fine il risultato e' una sorta di compromesso tra fedelta' e infedelta' che non era inizialmente nei progetti di chi la cover la realizza (ovviamente non parlo di cover band la cui sudditanza psicologica o il cui cinismo fanno a pezzi qualsiasi tipo d'ingenua disperazione). 

Emiglino Cicala (il cantate dei Cobol Pongide) che notoriamente e' un robot puo' apprendere questo tipo di stati d'animo (la disperazione in questo caso) solo vivendole/esperendole in situzioni laboratoriali controllate. Per questo motivo abbiamo deciso d'impegnarci in una serie di cover che diverranno a breve un "disco" scaricabile dal nostro Bandcamp. Sara' un work in progress nel senso che caricheremo i primi otto brani e poi altri a venire (senza impegno).
Le otto cover al momento sono:
Where No Man Has Gone Before [
Star Trek sigla d'apertura - Alexander Courage];
Spazio: 1999 [sigla d'apertura della prima stagione - Barry Gray];
Sirius + Eye in The Sky [Alan Parson's Project];
Mad World [Tears for Fears];
La Tartaruga [Bruno Lauzi];
Sarabanda dal IV concerto dei Concerts Royaux [
Intervallo Rai - François Couperin]; 
Life on Mars? [David Bowie];
Moon River [Johnny Mercer e Henry Mancini]
.

Ecco le prime quattro. Tre di queste un po' di tempo fa le usammo come trailer per una campagna di crowdfunding. Non fate caso quindi ai sottopancia e se in uno slancio di generosita' voleste partecipare al finanziameno sappiate: anche questa volta siete arrivati in ritardo.
      







Nessun commento:

Posta un commento