giovedì 8 febbraio 2018

Hertziana


Il ponte radio cosmista che stai disertando, 
strangola la voce con cavi d'acciaio.

Crolla esausto sotto il peso,
d'episodi che risiedono, temo, solo  nel mio cervello.

Accresco il mio ambiente con polveri ostili, 
consumo un amore sussurrando a tue copie.

Stringimi ancora in un comune centro di massa
prima di un nuovo pittoresco attacco di panico.

Blackout emotivo il mio deflettore,
l'ho generato, armato e arredato.


Ora a turno ora spengo le stelle
ora che anche i viaggi cosmici sono macerie.

Raccogli i detriti da questi passaggi,
cunicoli stretti, asteroidi cavi. 


E tu tunnel lavici andrai ad abitare,
che guardano e istruiscono verso nuovi astri. 





Apple trees will be in flower on Mars

Nessun commento:

Posta un commento